• Francesca Perna

Atletica paralimpica: record italiano nel lungo per la Cipelli

Mentre a Tokyo si dà il via ai Giochi Olimpici, sui campi di atletica si disputano ancora competizioni in preparazione alle ormai imminenti Paralimpiadi che si svolgeranno in Giappone dal 24 agosto al 5 settembre.

E gli atleti della FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) continuano a inanellare successi. Tra questi quello registrato da Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) che al meeting di Celle Ligure ha stabilito il nuovo record italiano del lungo T37. La campionessa paralimpica ha dimostrato di aver completamente recuperato la forma dopo l’infortunio al piede che le ha impedito di partecipare all’Europeo di Bydgoszcz e, con 4,12 - 6 centimetri in più dal primato precedente risalente al 2019 - ha conquistato il posto nel libro dei record. Non va così bene, sempre nel lungo, per Arjola Dedaj (Non Vedenti Milano) - fresco bronzo europeo T11 – che non riesce a completare la gara per infortunio. Nella categoria uomini T64 Roberto La Barbera (Pegaso), ancora non in condizione per un problema al tendine di Achille, atterra a 5,73. In pista i bronzi continentali Riccardo Cotilli (Sempione 82) e Riccardo Bagaini corrono rispettivamente i 100 T64 in 11.81 e i 400 T47 in 50.71. Per la categoria T44 il velocista delle Fiamme Azzurre Emanuele Di Marino taglia il traguardo dei 100 in 12.47 e quello dei 200 in 25.18. L’atleta transgender e primatista italiana T13 Valentina Petrillo (Omero Bergamo), quinta all’Europeo, si esprime con un crono sempre sotto il minuto sul giro di pista (59.89). La giovane di UniCredit FISPES Academy e compagna di squadra Margherita Paciolla termina i 100 T13 in 15.07. Tra gli altri atleti ipovedenti partecipanti Anna Maria Mencoboni (Anthropos Civitanova) salta 4,05 nel lungo T12 e Mbengue Makhoudia (Omero Bergamo) chiude i 100 T12 in 13.03. Sintesi Categorie Funzionali http://www.fispes.it/atletica/classificazioni-funzionali/

6 visualizzazioni0 commenti