• Francesca Perna

Equitazione: paradressage quattro azzurre ai Giochi di Tokyo

FIRENZE - Giappone preparati, l’Italia arriva con quattro campionesse del paradressage e punta a fare incetta di medaglie.

La Federazione di equitazione ha infatti rivelato i nomi delle amazzoni che gareggeranno alle Paralimpiadi di Tokyo. Nomi blasonati che fanno ben sperare: Sara Morganti (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) su Royal Delight o Mariebelle, Francesca Salvadè (Dressage Life Asd) su Oliver-Vitz, Carola Semperboni (La Nuova Cerrina Asd) su Paul, Federica Sileoni (Scuderia Le Tre Coste SSD a RL) su Burberry o Don Perignon.

Anche in Giappone gli occhi saranno puntati su Sara Morganti, campionessa del mondo in carica, con ben tre medaglie d’oro iridate e una d’argento al collo, ottenute in due edizioni dei World Equestrian Games di Tryon 2018 e Caen 2014 (sempre in sella a Royal Delight ndr). Una vera leggenda dell’equitazione paralimpica che, tra l’altro, vanta anche la partecipazione ai WEG di Lexington 2010 e a sei edizioni dei Campionati d’Europa consecutive dal 2009 al 2019, con sei bronzi e due argenti continentali conquistati in carriera.

Anche Francesca Salvadè promette spettacolo in Giappone. Già a Londra 2012 e Rio del Janeiro 2016 aveva dimostrato il suo valore, confermato nelle due edizioni dei World Equestrian Games disputate (Tryon 2018 e Caen 2014) e ben quattro Campionati d’Europa consecutivi dal 2013 al 2019.

A Tokyo ci saranno anche due debuttanti: Federica Sileoni e Carola Semperboni.


Foto del Comitato Italiano Paralimpico

5 visualizzazioni0 commenti