• Gianni Di Ferdinando

Firenze con il Golden Gala, per una notte capitale mondiale dell’atletica

Firenze - Tutto pronto a Firenze per ospitare domani sera (inizio ore 18,45 con diretta tv dalle 20 su Rai Tre) nella cornice dello stadio ‘Ridolfi’, il ‘Golden Gala’ di atletica leggera, tappa italiana del circuito internazionale della ‘Diamond League’, spostato da Roma per gli Europei di calcio, che rendono non usufruibile lo stadio Olimpico. Il primo atto della manifestazione, che richiama i migliori interpreti dell’atletismo mondiale, si è svolto in mattinata, nel suggestivo salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, con la conferenza stampa di presentazione ufficiale delle gare in programma e dei maggiori interpreti iscritti. Tra questi in chiave azzurra, Marco Tamberi, nell’alto e Larissa Iapichino nel lungo. Tamberi reduce da un periodo caratterizzato da uno stato non eccelso di forma e da un infortunio che lo ha bloccato in Polonia nella gara per gli Europei a squadre, cerca a Firenze di riprendere quel percorso che lo dovrà portare in condizione alle Olimpiadi di Tokyo.

“Non sono al top - ha sottolineato il saltatore di Ancona - non vedo l’ora domani sera di scendere in pedana e sono convinto di offrire una prestazione eccellente. I mille spettatori presenti mi forniranno la carica indispensabile per disputare una gara all’altezza anche perché sono di fronte a una stagione importante per la mia carriera, che culminerà con le Olimpiadi di Tokyo a fine luglio”.

Larissa Iapichino, salta in casa, su una pedana che conosce a memoria per averla vista interprete di numerose gare a livello giovanile. Ora si confronta con le migliori interpreti della specialità a livello mondiale e c’è una certa attesa per vederla alla prova, sotto gli occhi attenti e premurosi di mamma Fiona May, negli stessi giorni in cui sta preparando l’esame di maturità.

“Sarà per me una grande emozione - ha rivelato- ho già in testa il salto che dovrò fare, non mi devo assolutamente far condizionare dal fatto che gareggio qui a Firenze. Sono curiosa di vedere come affronterò la gara. Mi sento bene, anche se sono un poco provata, per i miei impegni scolartici. Si tratta per me di qualcosa di magnifico, che mi voglio gustare minuto per minuto. Questo evento fornirà un notevole impulso alla città. Alle Olimpiadi al momento non ci voglio pensare, ancora è presto”.

Il neo presidente della Fidal, Stefano Mei (nella foto interna) ha fatto il punto della situazione dell’atletica azzurra, partendo dalla tappa di Firenze e allargando l’orizzonte e le prospettive in vista di Tokyo. “ Domani sera - le sue parole - mi aspetto dai nostri atleti azzurri delle buone prestazioni, senza però caricarli di eccessive responsabilità, visto che si tratta di un gruppo giovane, da plasmare e da far crescere attraverso prestazioni e manifestazioni. Le sensazioni per Tokyo sono buone, e’ dal 2012 che non conquistiamo medaglie, con il bronzo di Donato nel triplo a Londra. Non posso dire quante ne porteremo a casa, ma se confermiamo la determinazione e la cattiveria che ho visto nei ragazzi in Polonia, non ho paura di nessuno. Si tratta, ripeto, di una nazionale giovane, che sta crescendo e che a Parigi, nell’Olimpiade successiva, vivrà il suo momento di maggiore maturità. Tamberi non ci nascondiamo e’ la nostra punta, ma non mi dimentico di Crippa, di Larissa Iapichino, dei nostri mezzofondisti, tutti atleti che saranno impegnati anche domani sera”.

Quattordici le gare in programma, con Larissa Iapichino che, nel lungo donne, scenderà in pedana alle 20,50. Attesa anche per il pesista fiorentino, Leonardo Fabbri, reduce dall’argento conquistato in Polonia nella prova a squadra degli Europei.

La prima gara in programma sarà il disco donne alle 18,45. Nel corso della manifestazione il sindaco di Firenze, Dario Nardella, consegnerà le chiavo della città all’ex campione olimpico degli 800 metri, Sebastian Coe che, proprio a Firenze nel corso del meeting del 10 giugno 1981, realizzò il record del mondo della specialista.

Foto in copertina di FOTO UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE CGE fotogiornalismo

Foto nella pagina Gianni Di Ferdinando



3 visualizzazioni0 commenti