• Maurizio Fanciullacci

Furio Valcareggi al Museo del Calcio ricorda il padre Ferruccio in una data speciale

FIRENZE - “Caro babbo,

nel giorno del tuo compleanno sono venuto al Museo del Calcio perché questa è la tua casa”.

Furio Valcareggi con una visita al Museo del Calcio ha ricordato il padre in una data speciale (il padre è nato il 12 febbraio 1919), soffermandosi, in particolare, davanti alla giacca della divisa indossata dal padre ad Euro’68.


Ha raccontato anche la chiamata di Ferruccio Valcareggi alla guida della Nazionale.

“Nel 1966 abitavamo in piazza Fardella a Firenze e non fu facile per il presidente Artemio Franchi rintracciare mio padre perché il nostro numero di telefono non era sull’elenco. Appena ci comunicò la notizia in famiglia fu una festa.”


“Mi ha fatto piacere vedere la divisa di mio padre accanto alle maglie dei suoi giocatori- ha concluso Furio Valcareggi- e tornare indietro nel tempo a quel successo che resta nella storia del calcio e nel cuore degli Italiani come lo è stato quello di Wembley”.


Dopo la sosta nella sezione Euro’68, la visita si è conclusa con la tappa nella sala Euro 2020 davanti al trofeo conquistato dalla squadra di Roberto Mancini.


Testo e foto: comunicato stampa Museo del calcio

30 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti