• mmassetani

Gabriele Detti in acqua nel Settecolli, pensando a Tokyo

A meno di un mese dall'inizio dei Giochi di Tokyo, Gabriele Detti torna oggi in acqua nel Trofeo Settecolli di Roma per testare la forma in occasione dell'evento olimpico (dove esordirà il 24 luglio).

Il 26enne nuotatore livornese, allenato dalla zio-mentore Stefano Morini, proverà a ripetere in Giappone l'exploit messo in mostra cinque anni fa a Rio de Janeiro, quando riuscì a salire due volte sul terzo gradino del podio (bronzo nei 400 e nei 1500 n. stile libero) ma non sarà impresa facile.

Il contaggio da Covid-19 dello scorso ottobre ha condizionato la preparazione di Gabriele Detti che agli Europei dello scorso maggio ha chiuso in terza e quarta posizione rsipettivamente la finale degli 800 (dove fu campione mondiale nel 2017) e de

i 400 stile libero con crono ancora lontani dai suoi livelli di eccellenza.

Il Settecolli di oggi (l'atleta livornese sarà impegnato nei 400, negli 800 e nei 1500 sl) rappresenterà un ulteriore banco di prova per il nuotatore toscano. "Ha lavorato finalmente bene nello stage di tre settimane a Livigno - commenta il tecnico Stefano Morini - ma non so quanto questo basterà per essere protagonista a Tokyo. Abbiamo vissuto una stagione complicata, iniziando la preperazione invernale solo il 6 gennaio. Non chiedo molto a lui nel Settecolli, l'impegno deve esserci ovvio, per onorare la maglia, ma il test non sarà decisivo".

Gabriele Detti in Giappone gareggerà nei 400 e negli 800 m. sl. Ancora in dubbio la sua presenza nella staffetta 4x200. "Vedremo se chi di dovere averà voglia di utilizzarlo - conclude Morini - Ma lo potrà fare solo nella finale, non in batteria perchè quel giorno Gabriele sarà impegnato anche in quella degli 800".


Marco Massetani



10 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti