• Francesca Perna

Gli azzurri della Fisdir in Polonia per i Mondiali Virtus

Occhi puntati sugli atleti della Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) impegnati in Polonia, a Bydgoszcz, per i mondiali di atletica leggera Virtus.

La delegazione italiana, composta da 14 atleti, punta a grandi risultati e nella giornata di allenamento che precede il mondiale hanno subito dimostrato che sono arrivati in Polonia per vincere. Un pre-gara che ha visto anche una visita inaspettata, ovvero quella dell’ambasciatore d’Italia in Polonia, Aldo Amati, che ha voluto portare il suo personae in bocca al lupo ai ragazzi guidati Referente Tecnico Nazionale Mauro Ficerai e dei Tecnici Nazionali Benedetta Bertelli, Diego Perez, Giuseppe Raffermati, Orazio Scarpa e Tiziana Secchi. «Voglio mandare a questi straordinari atleti un messaggio di grande incoraggiamento», ha commentato il diplomatico. «Sono sicuro che vivranno questo Mondiale con entusiasmo e mi auguro che possano tornare in Italia con tante medaglie. Penso sia una gioia avere la possibilità di raggiungere un Paese nuovo per gareggiare e conoscere una realtà diversa da quella a cui si è abituati, soprattutto dopo aver vissuto un periodo così difficile come quello imposto dalla pandemia».

Il programma delle gare è ricco e si inizia subito con entusiasmo domani alle 10.45 quando i lanciatori Casadei, Conzo, Lella e Talocci scenderanno in pedana per la prima gara; sarà infatti la finale maschile del getto del peso a sancire il via del Mondiale per la nostra spedizione.

I tecnici della Fisdir sono molto ottimisti dopo i risultati registrati nel corso dell’allenamento di di rifinitura, svolto allo stadio Zdzisław Krzyszkowiak. Oltre ai lanciatori, attesi dalla finale del getto del peso sia maschile che femminile (con Chiara Masia), ci saranno altri atleti impegnati in una finale diretta. Nei 10000 metri Vallone e Colasuonno cercano la conferma a livello internazionale dopo aver dominato le classifiche in Italia. Finale diretta anche per la marciatrice Clarissa Frezza, con la diciottenne romana attesa dai 5km. Infine, sarà Laura Dotto a giocarsi subito una medaglia nei 400 metri. Cercano invece la qualificazione alle rispettive finali Koutiki e Di Maggio (400 metri) e Ndiaga Dieng (1500 metri). L’italo senegalese, giovane promessa in odore di Paralimpiade, cerca conferme su una distanza che la scorsa settimana lo ha visto conquistare una medaglia di bronzo ai World Para Athletics European Championships con il tempo di 3:57.18.


Programma gare di mercoledì 9 giugno 10:45 – Getto del peso (finale maschile): Talocci, Conzo, Lella, Casadei 11:20 – 10000 metri (finale maschile): Vallone, Colasuonno 12:00 – Getto del peso (finale femminile): Masia 12:00 – 5km marcia (finale m/f): Frezza 12:30 – 400 metri (batterie): Koutiki, Di Maggio 12:40 – 400 metri (finale femminile): Dotto 12:55 – 1500 metri (batterie maschili): Dieng


Foto presa dalla pagina Facebook della Fisdir

0 visualizzazioni0 commenti