• Gianni Di Ferdinando

I cento anni dell’Us Affrico: presentato il programma delle manifestazioni della polisportiva

FIRENZE - Cento anni e non sentirli. L’Affrico festeggia il primo secolo di vita (1922 -2022), presentando da aprile a dicembre prossimi, una serie di appuntamenti che coinvolgeranno la polisportiva nelle sue singole sezioni. Le iniziative sono state presentate dal direttore generale della società, Luca Giotti, nel corso di una conferenza stampa svoltasi in mattinata nella club house del viale Paoli a Firenze.

Un centenario itinerante, spalmato su un numero variegato di iniziative, che culminerà nella giornata clou, che si svolgerà il 28 Aprile. Nel giorno in cui cade il centesimo anniversario, nel salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio si terrà la cerimonia ufficiale, nel corso della quale sarà ripercorsa la storia e l’evoluzione della polisportiva dalle sue origini ad oggi e dove saranno anche condivisi i progetti per il futuro. Una giornata di festa con premi e riconoscimenti, alla presenza di istituzioni, associazioni sportive, onlus e ospiti speciali.

In programma anche i tornei organizzati dalle cinque singole sezioni, con in primis calcio, basket e tennis e le iniziative di beneficenza, come quella in programma il 2 settembre e che vedrà di fronte la squadra di calcio dell’Affrico, partecipante al campionato di Prima Categoria a una formazione delle Vecchie Glorie della Fiorentina. Un programma nutrito, corposo, al quale ha lavorato in sinergia l’intero consiglio, giovane, poliedrico e con una significativa presenza di quote rosa.

Da segnalare anche nella giornata del 18 giugno il torneo di tennis a squadre del Centenario, che vedrà partecipare nelle gare di doppio maschile, femminile e misto, le squadre dei quattro quartieri del calcio storico fiorentino. Nella circostanza è stato anche presentato il nuovo sito della società, rinnovato con professionalità nei contenuti e nella grafica e che accompagnerà il rinnovo del nuovo consiglio direttivo, a seguito delle dimissioni dei Presidente, Fabrizio Zanardo.

16 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti