• Maurizio Fanciullacci

I toscani Lombardi e Martini d'oro ai Mondiali di scherma Giovani e Cadetti di Dubai

DUBAI – Giornata indimenticabile per la scherma toscana con l’oro mondiale nella prova di fioretto maschile a squadre per Tommaso Martini e Giulio Lombardi e l’argento di Irene Bertini nella gara femminile sempre a squadre. Per il carabiniere che si allena al Club Scherma Agliana e il campione europeo del Fides Livorno, una giornata perfetta insieme ai compagni Jacopo Bonato e Damiano Di Veroli. Una gara che li ha visti salire sul tetto del mondo in finale contro la Francia per 45-28. Per la pisana dei Carabinieri che si allena al Pisascherma, una medaglia d’argento con le compagne Giulia Amore, Carlotta Ferrari e Benedetta Pantanetti dopo una giornata quasi perfetta che le ha viste perdere nell’atto conclusivo contro gli Usa per 45-33.


Queste le parole di Martini dopo la premiazione: ““Si sicuramente poteva andare peggio. Il percorso è iniziato a Lezno dove abbiamo tirato insieme e arrivati 5i. Con lo staff abbiamo lavorato tanto, sono arrivate due vittorie in Coppa e poi Europei e Mondiali. Dedico a noi che ce la siamo meritata tutta e ce la siamo andata a prendere e a chiunque ha lavorato con noi dai maestri allo staff della nazionale.” Grande gioia anche per Giulio Lombardi: “Si, sicuramente l’Europeo è andato perfettamente. Replicare sarebbe stato quasi impossibile. L’11esimo all’individuale lascia l’amaro in bocca ma ho tirato bene. Questo oro a squadre è bellissimo, lo aspettavamo da tanto e tutti abbiamo dato il massimo. Ce lo siamo meritato.” Molto soddisfatta anche Irene Bertini: “Qualche segreto? Abbiamo iniziato la giornata con Giulia che piangeva facendo lezione. Poi alla fine ci siamo sciolte, il primo match con l’ansia e ci siamo tranquillizzate.”


È oro per il fioretto maschile, che è sceso in pedana con la stessa formazione che aveva vinto gli Europei a Novi Sad il mese scorso, composta da Damiano Di Veroli (Fiamme Oro/Giulio Verne Roma), Giulio Lombardi (Fides Livorno), Tommaso Martini (Carabinieri/CS Agliana) e Jacopo Bonato (Scherma Treviso). In finale gli azzurri, guidati con il CT Stefano Cerioni da Stefano Villa e Giuseppe Pierucci, hanno sfidato la Francia e hanno trionfato mettendo a segno 45 stoccate contro le 28 dei transalpini. A inizio giornata avevano battuto nel tabellone dei 32 l'Argentina e poi si erano guadagnati un posto nella top 8 grazie al successo 45-24 contro Israele. Ai quarti hanno poi regolato 45-21 la Slovacchia e poi hanno sconfitto la Polonia col punteggio di 45-30. Un ennesimo risultato di rilievo per la squadra di fioretto maschile under 20 italiana, che in questa stagione, oltre al titolo di campioni europei, aveva anche conquistato le tappe di Coppa del Mondo a Aix en Provence e a Sabadell.

Testo: COMUNICATO STAMPA FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA

Foto: Bizzi Team

1 visualizzazione0 commenti