• Gianni Di Ferdinando

Il Comitato Paraolimpico Toscano ha celebrato al Palagio di Parte Guelfa i suoi campioni e tecnici

FIRENZE- Il movimento toscano paraolimpico, con in testa il presidente Massimo Porciani e il delegato Alessio Focardi, si è stretto intorno ai suoi campioni e tecnici, consegnandogli, nel corso di una cerimonia che si è svolta al Palagio di Parte Guelfa, le singole onorificenze. Quaranta i premiati, che hanno abbracciato tutte le discipline olimpiche, con i riconoscimenti, espressione dei risultati raggiunti a livello nazionale, europeo e mondiale e che hanno riguardato le stelle d’argento e di bronzo, le palme d’argento e di bronzo, le medaglie d’argento e di bronzo, per poi passare ai premi speciali CIP Toscana e chiudere con i medagliati alle ultime Olimpiadi di Tokyo, che si sono coambra sabatini, ncluse una decina di giorni fa. Riconoscimenti in questo caso, che sono stati attribuiti agli atleti, Ambra Sabatini, medaglia d’oro nell’atletica, nei 100 metri T63, a Simone Ciulli, medaglia d’argento nel nuoto nella staffetta 4X100 stile libero maschile e a Sara Morganti, medaglia di bronzo nell’equitazione dressage individuale freestyle sia nel grado1, che nel grado -1 :e , per finire, al tecnico Simone Vanni, allenatore nella scherma del fioretto individuale femminile categoria A, che ha conquistato la medaglia d’oro e della squadra di fioretto femminile, che ha ottenuto quella d’argento. Una mattinata di festa, espressione di un movimento, che cresce e non si vuole fermare.

5 visualizzazioni0 commenti