• Gianni Di Ferdinando

Il Montevarchi ha festeggiato il ritorno in Lega Pro. Una città si stringe intorno ai rossoblu

MONTEVARCHI - La festa di una comunità, che si è stretta, in una serata particolare, intorno alla sua squadra. Il Montevarchi ha festeggiato il ritorno in Lega Pro insieme ai suoi tifosi, con una lunga tavolata rossoblu, oltre seicento persone, che ha abbracciato le vie del centro cittadino, nel corso di un happening che ha coinvolto tutto il popolo che vibra per l’Aquila. Un abbraccio collettivo nei confronti di squadra, staff tecnico, dirigenti, autori di una lunga cavalcata, che ha permesso di recuperare, in poco più di tre mesi, oltre venti punti al Trastevere, giunto poi secondo.


Il tecnico Malotti, che, nella circostanza, ha sciolto il nodo legato alla sua permanenza in Valdarno, avendo risolto i problemi legati alle sue attività imprenditoriali, l’attaccante, Jallow, capocannoniere della squadra con 21 reti, gli emblemi di una vera e propria impresa calcistica, la cartina di tornasole di un gruppo squadra coeso e tutt’uno. Una festa che ha unito presente e futuro, in considerazione del fatto, che la società si è già messa al lavoro, per programmare il futuro. Un futuro che, per le prime gare di campionato, visto i lavori di rifacimento e adeguamento allo stadio ‘Brilliperi’, vedrà il Montevarchi migrare a Pontedera.


Un Montevarchi che ripartira’ dallo zoccolo duro della rosa, formato da Jallow, Frugoli, Biagi, Amatucci, Lischi, Martinelli, Zanoli e con il rinnovo del prestito del difensore, Tozzuolo con il Perugia. Nel mirino quattro, cinque elementi con esperienza in Lega Pro, che dovranno costituire l’ossatura portante della squadra, compreso un nuovo portiere in quota. “Non rimanere - ha sottolineato Malotti dal palco della festa - avrebbe interrotto un percorso. Qui ho ricevuto tanto, me lo porterò sempre nel cuore. Rimango perché lo devo a questa gente, a questi giocatori e a questi dirigenti. Ho voluto prendermi qualche giorno, per valutare bene alcune mie situazioni personali, ma in cuore mio non ho mai avuto il minimo dubbio. Grazie per tutto quello che mi avete dato in questo anno meraviglioso”.


La società si sta organizzando per affrontare nella maniera migliore il ritorno in Lega Pro, che mancava dal 2006. E’ stata costituita nei giorni scorsi con un atto notarile, una srl che sostituisce la precedente asd. La prima mossa in questa ottica sarà l’ufficializzazione del nuovo segretario, che dovrebbe essere Alessandro Badii, in uscita dalla Pianese.

2 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti