• Gianni Di Ferdinando

Il Panathlon Firenze ha festeggiato il Natale a Coverciano nel ricordo di Fino Fini

FIRENZE - Il Panathlon Firenze, presieduto da Maurizio Mancianti, ha festeggiato il Natale, con il tradizionale appuntamento della ‘Festa degli Auguri’, svoltasi presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano. Una serata di festa, tra amici, per rinsaldare rapporti tra enti e federazioni sportive, rappresentate dai loro massimi dirigenti.

“ A gennaio ci saranno le elezioni di rinnovo delle cariche - ha affermato il presidente Mancianti - con il mio mandato biennale che va in scadenza. In questi due anni e’ il primo nostro momento di festa causa la Pandemia. Abbiamo voluto organizzare questa serata qui a Coverciano, in un luogo caro a tutti e nel ricordo di Fino Fini. Sono contento di questa occasione, perché, pur in un momento particolare, ci siamo ritrovati in tanti, segno che questa associazione cresce e si consolida sempre di più in un rinnovato spirito di unione sportiva”.

Una serata nobilitata dalla presenza di Leo Chisci, vicepresidente nazionale del Panathlon e di Marcello Marchioni, consigliere nazionale del CONI, non che presidente degli Assi Giglio Rosso Firenze che, nel 2022, festeggerà i 120 anni di vita. Una serata nella quale il Panathlon Firenze ha presentato una petizione in simbiosi con l’Ussi nazionale, per la salvaguardia della lingua italiana.

Nel 2022 il Panathlon Firenze, come ha annunciato lo stesso Mancianti “ per sentire la sua vicinanza alle società sportive di Firenze, organizzerà un incontro nel quale saranno dibattute le normative fiscali e associative che le regolano”. Nel corso della serata sono stati assegnati anche dei riconoscimenti: nell’ordine a Cristian Giagnoni, vincitore di cinque giri d’Italia di handbike al quale è stato consegnato il premio ‘Panathlon 2022’ e al presidente della ‘Firenze Marathon’, Giancarlo Romiti.

48 visualizzazioni0 commenti