• Maurizio Fanciullacci

Il Premio Atleta dell’Anno UNVS a Niccolò Cannone. Alla festa ci sarà anche Valentina Vezzali

Aggiornamento: 23 set 2021

LASTRA A SIGNA - E' stato definito - dal presidente del comitato promotore del premio dell'Unione Nazionale Veterani dello Sport U.N.V.S. Atleta dell’Anno 2020, riservato ad atleti, ex atleti e dirigenti del territorio metropolitano fiorentino dei comuni di Lastra a Signa e Signa e limitrofi, Gianni Taccetti, con tutti i membri dello stesso comitato (Fiorenzo Drovandi, Stefano Nistri, Giuseppe Pandolfini, Gianluca Migliorini, Paolo Moretti, i due assessori allo sport dei Comuni di Lastra a Signa e Signa, Leonardo Cappellini e Marinella Fossi, il presidente della sezione U.N.V.S. Leandro Becagli e il presidente onorario Giuseppe Bonardi) - il programma della cerimonia della terza edizione dalla Sezione U.N.V.S. azzurri Fulvio Nesti – Egisto Pandolfini Le Signe.


La cerimonia di premiazione di questa terza edizione, alla quale è prevista la partecipazione del sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali e del Presidente regionale del CONI Simone Cardullo è stata programmata per il 4 ottobre alle 18 presso Villa Castelletti a Signa. Il comitato promotore del premio Veterani dello Sport, associazione benemerita riconosciuta dal Coni, ha assegnato a Niccolò Cannone, 23 anni, il ‘Premio atleta dell’anno 2020’.

Niccolò Cannone, giocatore di rugby dall’età di 14 anni nel Bombo Rugby Firenze è successivamente passato alla Florentia Rugby per poi entrare a far parte dell’Accademia FIR, con cui ha disputato la serie A nella stagione 2016-17. Nell’estate 2017 approda al Petrarca Padova e al suo primo anno con il club veneto vince l’Eccellenza. Nella stessa stagione viene poi selezionato dalla Nazionale Italiana Under 20 con la quale disputa il Sei Nazioni e il Mondiale in Georgia. L’anno successivo è ancora tra i volti protagonisti del Petrarca e della Nazionale U20. La sua importante crescita e le sue prestazioni convincono il Benetton Rugby nel pre-stagione 2018 a inserirlo in rosa come permit player. Cannone ripaga la fiducia del club a suon di importanti prestazioni durante le due annate da permit player e nell'estate del 2020 diventa definitivamente un Leone. Infine Franco Smith, attuale CT della Nazionale Maggiore Italiana, lo convoca per il Sei Nazioni 2020, schierandolo dal primo minuto nei match disputati fino a ora contro Galles e Francia.


Gli altri riconoscimenti che verranno assegnati durante la manifestazione riguardano i giovani emergenti: la ciclista di interesse nazionale Emma Mecci, nata nel 2005, che ha iniziato nella categoria G3 alla società ciclistica Tripetetolo per approdare da G6 a Campi Bisenzio dove è rimasta fino alla categoria Esordienti donne secondo anno. Successivamente è approdata con tutta la squadra femminile della Zhiraf-Guerciotti guidata dalla Campionessa Russa Svetlana Bubnenkova.

Altra giovanissima atleta di interesse nazionale è la tennista Viola Cossari, nata nel 2008, terza ai campionati toscani di categoria e tra le prime 50 giocatrici italiane. Classificata ai campionati italiani di categoria grazie al terzo posto toscano, vincitrice di 7/8 tornei nazionali da dopo il lockdown, è allenata dal maestro nazionale Alessio Arrighetti del Tennis Club Le Signe.

Il premio alla Società del Territorio andrà alla S.S. Signa 1914 Calcio per la formazione campione provinciale Juniores Figc nella stagione 2019/2020.


Per la categoria Veterani dello Sport, da quest’anno il premio al veterano sportivo delle Signe viene abbinato alla memoria di Libero Sarchielli, benemerito dello sport, storico dirigente del territorio: l’eredità, l’insegnamento che ci ha lasciato è fatto di passione e amore per lo sport e per la bandiera olimpica.


Per il riconoscimento e il ricordo dell’associazione sportiva Lastrense costituita nel 1921, verranno premiati i dirigenti dell’ultimo consiglio in carica, uno tra tutti il presidente Alessandro Cei, e Antonio Caverni, presidente della ciclostorica La Lastrense. Premiato anche Alessandro Lazzerini, storico dirigente delle due ruote, ci sarà anche un premio alla memoria di Dino Pandolfini, già presidente della U.S. Arno Porto di Mezzo.


Infine ma non per ultimi i riconoscimenti speciali U.N.V.S. a Francesco Casagrande, ex azzurro di ciclismo, e Francesca Bonciani, pallavolista, militante in A1 nelle fila del Bisonte Volley Firenze. Ma anche alla memoria di Silvano Bertini, ex pugile olimpionico a Tokyo nel 1964 e campione europeo Superwelter.


La serata, condotta da Simona Bellocci di Fondazione Sistema Toscana, inizierà con la presentazione del libro "Società Anonima Associazione Fiorentina del Calcio" (1933-1952) a cura del Museo Fiorentina, interverrà Massimo Cervelli vicepresidente del Museo, lo storico Fabio Bertini ed il giornalista Roberto Davide Papini de La Nazione e si concluderà con un saggio di cultura sportiva a cura delle regista teatrale Alessandro Calonaci.


La manifestazione rispetterà le vigenti norme Covid 19

Albo d'oro

Anno 2019

Premio atleta dell'anno U.N.V.S. a Nicol Foietta, Lastra a Signa, Società Chiti Scherma Pistoia - spada femminile, medaglia di bronzo Coppa del Mondo 2019, scherma.

Premio giovane emergente Costanza Moretti, Lastra a Signa - Società ASD Volley Club Le Signe – Under 16.

Premio all'associazione sportiva ASD Lastrigiana progetto Un calcio per tutti Onlus Lastra a Signa.

Premio veterano sportivo alla memoria di Egisto Pandolfini Lastra a Signa - ex calciatore azzurro e dirigente sportivo ACF. Fiorentina.


Anno 2020

Premio atleta dell'anno U.N.V.S. a Viola Lallo, Lastra a Signa, azzurra di karate 3’Dan, che gareggia per il C.S. Carabinieri Roma.

Premio giovane emergente a Lorenzo Vegni, campione regionale di nuoto, Malmantile, che gareggia per Hidron Sport Campi Bisenzio.

Premio all'associazione sportiva - Lancers Baseball 1982 neopromossa in serie A2.

Premio veterano sportivo a Piero Gonfiantini, di Signa ex calciatore di Fiorentina, Pisa e Signa. E a Floro Corsinovi, di Signa, ex direttore sportivo di Franco Bitossi quando gareggiava giovanissimo nella U.S. Arno Porto di Mezzo e successivamente dirigente del G.S. Mobili Lama.


Testo ufficio stampa, foto coni.it


0 visualizzazioni0 commenti