• Gianni Di Ferdinando

Il risveglio del tennis italiano. Il Panathlon Firenze ne ha parlato ospite del Ct Firenze

FIRENZE - l risveglio del tennis italiano. Un argomento di attualità, di strettissima attualità, dibattuto al Ct Firenze, rappresentato dal suo presidente, Carlo Pennisi, nella conviviale del Panathlon di Firenze, ospitata dallo storico circolo delle Cascine.” Sono felice di festeggiare - ha commentato in apertura di lavori il presidente del Panathlon di Firenze, Maurizio

Mancianti - i settant’anni della nostra associazione al Ct Firenze, un circolo che è presente a Firenze da 123 anni, in un momento particolare, di risveglio del nostro tennis, con l’affermazione di giovani e promettenti tennisti, come Sinner, Musetti, Sonego e altri. Giovani che sono sulla strada per ripercorrere le gesta dei moschettieri della Davis.


Il risveglio del nostro tennis si posiziona nel contesto di un periodo pandemico, che ci ha condizionato e non poco, ma dal quale il nostro movimento e’ uscito in maniera prepotente e credo duratura”.


Ha fatto gli onori di casa Carlo Pennisi, ritornato a guidare il circolo delle Cascine, uno dei vanti sportivi della città di Firenze, dopo l’esperienza maturata, dal 2000 al 2008. Un circolo che sta vivendo un momento di risveglio, contraddistinto da nuove e apprezzate iniziative e che si configura sinergicamente nel risveglio del tennis nazionale. “Il nostro circolo - ha sottolineato Pennisi - ha compiuto quest’anno 123 anni di vita ed ha attraversato tre distinti secoli. Un circolo che ha ospitato nel 1910 la nascita della Fit, in continua espansione e che ha in progetto, a breve, la costruzione di un terzo campo di padel. Siamo gemellati con importanti circoli a livello nazionale come il Bonacossa di Milano e il Parioli di Roma e abbiano la qualifica di circolo centenario, che pochi possono vantare nel mondo. Il nostro prossimo obbiettivo è quello di riorganizzare nel mese di aprile del 2022 il torneo mondiale a livello giovanile che, causa pandemia, non abbiano potuto calendarizzare nelle ultime due stagioni”.

13 visualizzazioni0 commenti