• Simone Spadaro

La prima volta della Rari Nantes Florentia nel nuoto sincronizzato

FIRENZE - La Rari Nantes Florentia, con oltre 100 anni di storia dopo il nuoto e la pallanuoto adesso si vuol far sentire, a livello nazionale ed internazionale, anche nel nuoto sincronizzato. Per la prima volta la città di Firenze era presente agli assoluti estivi Herbalife di nuoto sincronizzato grazie alla società biancorossa. Il club ha ottenuto la ventiduesima posizione nella classifica generale con un record societario di punteggio nel “Libero Combinato” di 68.233 punti che, di fatto, conferma la crescita sia dei singoli che di tutta la giovane squadra gigliata allenata da Federica Bartoli che non nasconde la sua soddisfazione: “Al di là dei singoli risultati siamo soddisfatti di aver costruito un team di prospettiva che oltre a regalare soddisfazioni nel presente può dare il meglio nei prossimi anni. Una crescita importante in linea come gli obiettivi iniziali che ci eravamo preposti con la società e tutto o staff. Il record di punti centrato nel Libero combinato – aggiunge Bartoli – vale doppio sia per la società che per tutto il movimento fiorentino, rappresentando un’eccezione per la nostra città che può finalmente dire la sua nel panorama regionale e nazionale. Ringrazio la Rari e il Presidente Pieri per gli sforzi di questi anni e di questo ultimo periodo in particolare, dove siamo state costrette ad allenarci in condizioni precarie a causa della mancanza di spazi acqua liberi. Mi auguro che questo risultato sia l’inizio di un nuovo percorso d’interesse da parte di tutti”. La folta delegazione, composta da ben dieci elementi (Anna Bonito, Giulia Castellana, Chiara Cipriani, Alice Ceccantini, Arianna Fortuna, Gaia Fregnani, Giulia Lucia Giani, Arianna Margheri, Lorenzo Nannucci, Sara Parenti), è stata capitanata ancora una volta dall’esperta sincronette Anna Bonito che, oltre alla sua personale ventiquattresima posizione personale con 71.900 punti ha, di fatto, trascinato il gruppo alla storica prima volta nella storia del club e della città, come accennato, alla 22° posizione generale.

Un doppio regalo che si aggiunge alla soddisfazione per l’atleta fiorentino Lorenzo Nanucci, unico maschio in competizione ad esibirsi come titolare. Un bel rientro a distanza di un anno, dopo un lungo stop per motivi personali di studio. “Il record di punti nel sincronizzato è l'ennesima prova che il progetto Rari è in continua crescita sotto tutti gli aspetti sportivi e gestionali della società” ha commentato Andrea Pieri, presidente della Rari, vice presidente federale e presidente del Comitato Organizzatore degli Europei di Nuoto Roma 2022.

Simone Spadaro

18 visualizzazioni0 commenti