• Maurizio Fanciullacci

La Savino Del Bene fa suo il primo derby a Palazzo Wanny contro Il Bisonte

FIRENZE - La festa del volley fiorentino, il primo a Palazzo Wanny, si conclude con una grande vittoria della Savino Del Bene che, nonostante la prova audace de Il Bisonte, tiene duro e nel quarto set vince ai vantaggi grazie ad una grande rimonta. Prima storica vittoria al PalaWanny per Scandicci che si rifà subito dopo la sconfitta contro Monza, ritrovando i 3 punti e dimostrando carattere anche nei momenti di difficoltà. SET 1 Il Bisonte Firenze propone uno starting six composto da Cambi al palleggio Nwakalor opposto, Van Gestel e Enweonwu schiacciatrici, Belien e Graziani centrali, Panetoni libero. La Savino Del Bene Scandicci schiera Malinov palleggiatrice, Lippmann opposto, Pietrini e Angeloni in banda, Lubian e Alberti centrali, libero Castillo. Derby che inizia in equilibrio con le due squadre che si rispondono punto a punto sino al 7-7, quando la Savino Del Bene inanella 4 punti consecutivi, l'ultimo dei quali ottenuto a seguito di un attacco out di Graziani: primo timeout della partita per Il Bisonte (7-11). Al rientro in campo Nwakalor dalla seconda linea accorcia per il Il Bisonte (8-11), ma la Savino Del Bene insiste ed allunga ulteriormente portandosi sul 10-16 dopo un attacco out di Nwakalor, un mani out di Angeloni e l'invasione di Firenze: altro timeout per le padrone di casa (10-16). Dopo la seconda pausa non cambia l'inerzia del set e Scandicci vola sul +7 con la spike di Pietrini dalla seconda linea (11-18), anche se le ragazze di coach Bellano provano a risvegliarsi con la schiacciata di Belien (13-21). Scandicci non si lascia deconcentrare però, Pietrini la mette giù (14-23), entrano Camera ed Antropova, ed è proprio la numero 17 che chiude in seguito il set con la spike che vale il 17-25.

SET 2 Nel secondo parziale parte meglio Il Bisonte che si porta sul 7-4 a seguito del muro di Graziani e dell'affondo di Nwakalor, Scandicci recupera terreno via via, e riporta il parziale in parità sul 10-10 dopo l'attacco vincente di Lippmann e quello out dell'opposto di Firenze. Le padrone di casa non si demoralizzano, Belien fa +2 (13-11) e Graziani piazza il muro vincente (14-11), la Savino Del Bene riassesta le idee e si riporta col fiato sul collo de Il Bisonte a seguito delle iniziative di Lubian (16-15). La squadra di coach Bellano non si lascia destabilizzare dalla tentata rimonta di Scandicci, Nwakalor affonda ancora e Van Gestel trova il mani out del 19-16: timeout per coach Barbolini. Dopo la pausa prova a darsi una scossa la Savino Del Bene con il mani out di Antropova (19-17), ma Firenze riesce a tenere testa alle ospiti e va sul +4 dopo un affondo di Graziani e l'attacco out di Pietrini: altra pausa chiamata da Scandicci (23-19). Nel finale del secondo periodo ci pensa poi ancora Graziani con il muro vincente a riportare il match in parità (25-20). SET 3 Terzo set che vede ancora Il Bisonte accelerare: Nwakalor sgancia la bomba ed il muro di Firenze è buono (6-3). La Savino Del Bene non si lascia intimorire però, due punti di Angeloni portano Scandicci a -1 (6-5), mentre un doppio ace di Lubian riportano anche avanti le ragazze di coach Barbolini (6-7): timeout per Il Bisonte. La pausa infonde di nuovo vigore alle padrone di casa che pareggiano i conti con la solita Nwakalor (11-11), la Savino Del Bene riesce comunque a staccarsi di nuovo grazie alla fast ed all'ace di Lubian: timeout per coach Bellano (13-16). Al rientro sul taraflex Scandicci trova gli affondi di Antropova, che consentono alla Savino Del Bene di portarsi sul 15-21, mentre la spike di Lubian dopo l'alzata magistrale di Malinov vale il set point (17-24). A questo punto sale in cattedra ancora Ekaterina Antropova che con l'ace riporta avanti di un set Scandicci (17-25). SET 4 Quarto periodo nel quale l'equilibrio si protrae fino al 6-6, quando due punti di Belien portano avanti Il Bisonte (8-6), con le fiorentine che allungano anche sul+3 dopo la super spike di Nwakalor (12-9): timeout Scandicci. Dopo lo stop insiste la squadra di coach Bellano: Van Gestel trova il mani out (14-11), nel frattempo entra in campo Enrica Merlo per la Savino Del Bene che ricalca il campo in campionato dopo 306 giorni, Angeloni va a bersaglio (14-12), Il Bisonte trova però il muro vincente (15-12) e l'attacco out di Alberti costringe Scandicci al timeout (16-12). La pausa questa volta produce i suoi frutti, perché Scandicci si riporta sotto: l'attacco di Belien finisce fuori (16-14) ed Alberti referta il monster block costringendo anche coach Bellano al timeout (16-15). Il Bisonte al rientro in campo cerca ancora di staccarsi e Graziani con il primo tempo porta a +4 le padrone di casa (21-17), la Savino Del Bene non molla e con Lippmann ed Angeloni si rifà sotto (23-22): altra pausa chiamata da coach Massimo Bellano. Il finale poi è da cuori forti: Nwakalor trova il set point per Il Bisonte (24-22), Lippmann e Alberti dicono no e pareggiano sul 24-24, le padrone di casa annullano 3 match point in favore di Scandicci. La Savino Del Bene non demorde però e prima con il muro di Pietrini e poi con l'ace di Antropova (coadiuvato dalla rete) riesce a portare a casa il set (27-29) ed il match (1-3). Le dichiarazioni di coach


Massimo Barbolini: “Sono stati tre punti d'oro. Vorrei fare innanzitutto i complimenti a Firenze, che ha giocato una grande partita e ci ha messo in grandissima difficoltà. Brave le nostre ragazze a crederci, nel non mollare nel quarto set, quando eravamo dietro e loro stavano facendo tutto bene. Una vittoria che vale il doppio: per la difficoltà della partita e poi quelli raccolti qua sono tre punti d'oro.” Massimo Bellano- “Sia per noi come staff, che per le ragazze, è stato bello vivere un'emozione così grande. Aspettiamo di viverne una ancora più grande nella prossima partita con Wanny presente e magari con la possibilità di avere più pubblico al palazzo, con qualche restrizione in meno. Credo sia stata una gran bella festa e penso che l'abbiamo onorata con tutto quello che abbiamo da dare in questo momento, che forse non è tantissimo a livello di qualità. Abbiamo fatto qualche errore anche grossolano in alcuni momenti, però la squadra c'è sempre stata, dal primo all'ultimo minuto. Forse avremmo meritato anche di fare un punto stasera, comunque complimenti a loro e noi andiamo avanti, perchè abbiamo ancora tante cose belle da fare”

Il Bisonte Firenze – Savino Del Bene Scandicci 1-3 (17-25, 25-20, 17-25, 27-29) Il Bisonte Firenze: Sylves 1, Cambi, Bonciani, Van Gestel 6, Panetoni (L1), Knollema n.e., Belien 15, Enweonwu 9, Graziani 11, Golfieri (L2), Nwakalor 28, Lapini, Diagne n.e.. All.: Bellano M. Savino Del Bene Scandicci: Angeloni 9, Alberti 10, Ana Beatriz, Malinov 3, Napodano (L2) n.e., Pietrini 15, Merlo, Lubian 12, Natalia, Lippmann 8, Bartolini, Antropova 18, Castillo (L1). All.: Barbolini M. Arbitri: Carcione – Zavater Durata: 1h 55' (23', 27', 21', 35') Attacco: 44% - 45% Ricezione Pos. (Prf.): 62% - 62% (28% - 41%) Muri: 8-8 Ace: 1-8 MVP: Lubian

Testo: Ufficio Stampa Pallavolo Scandicci Savino Del Bene e per le dichiarazioni di coach Bellano: Responsabile Comunicazione Il Bisonte Volley Firenz

Foto: Anatrini/Virgil

5 visualizzazioni0 commenti