• mmassetani

Lara Mori, ultimo sprint per l'Olimpiade

Domani sarà il grande giorno della verità per Lara Mori. La 22enne ginnasta di Montevarchi, cresciuta nella Ginnastica Giglio, si gioca il pass per Tokyo sulla pedana di Doha (Qatar), teatro dell’ultima tappa di Coppa del Mondo.

Sarà una sfida tutta azzurra, vista anche la caratura inferiore delle concorrenti straniere. A contendere la qualificazione all’atleta toscana c’è infatti solo l’esperta bresciana Vanessa Ferrari, anche lei tesserata Esercito, con tre partecipazioni ai Giochi e reduce dal bronzo europeo conquistato lo scorso aprile a Basilea.

Proprio Vanessa Ferrari, alla vigilia di Doha arretrata in classifica generale rispetto alla Mori, ha offerto ottime impressioni nelle qualifiche di giovedì, cambiando musica (da “Bella Ciao” a “Bambola”) e totalizzando un punteggio complessivo di 13.600, e chiudendo davanti all’allieva di Stefania Bucci (13.433: due decimi scarsi che lasciano presagire un duello finale avvincente ed equilibrato fino all’ultima diagonale).

Lara Mori, che a pochi giorni dai Giochi di Rio fu esclusa dalla rosa delle Fate selezionate dal DT azzurro della ginnastica artistica Enrico Casella, sa comunque di avere le carte in regole per conservare il vantaggio sull’avversaria azzurra nella giornata conclusiva in cui i punteggi delle qualifiche verranno azzerati.

Il sogno della prima Olimpiade in carriera rest lì, a portata di mano. “Sono due belle e complete ginnaste, come ho sempre detto – commenta da Doha Stefania Bucci, tecnico di Lara Mori – In qualifica a Lara non è stato dato un triplo, però mi è piaciuto il giudizio della giuria su di lei, perché le penalità non sono state altissime. Domani (sabato ore 18, ndr) sarà tutta una novità. Mi auguro che lei faccia la sua gara completamente completa, e poi vinca il migliore. Dal sorteggio effettuato,

Lara partirà per terza e Vanessa per quarta".


Marco Massetani

10 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti