• Maurizio Fanciullacci

Lutto nel mondo del calcio: è morto Mario Macalli, ex presidente della Lega di serie C

FIRENZE- Un grave lutto ha colpito il mondo del calcio. E' morto Mario Macalli, ex presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico. La sua scomparsa lascia un profondo vuoto proprio nel cuore pulsante di tutto il movimento calcistico nazionale, quel cuore che da Artemio Franchi in poi ha dato vita al calcio in ogni parte d'Italia come ricorda il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli che così esprime il suo cordoglio: “La scomparsa di Mario Macalli mi addolora. È stato un uomo che si è impegnato a lungo nel seguire i valori della serie C. Con lui ho lavorato in diverse stagioni. Oggi lo piangiamo con dolore e siamo vicini alla sua famiglia. Tutti i club di Lega Pro hanno le bandiere a lutto”.


La Lega Pro ricorda Mario Macalli come un uomo di grande valore e dirigente di alto livello che ha sempre creduto fortemente nel ruolo della serie C come fucina di giovani calciatori e calcio dei Comuni d'Italia. Il Presidente Francesco Ghirelli, i Vice Presidenti Luigi Ludovici e Marcel Vulpis, il Segretario Emanuele Paolucci, assieme al Consiglio Direttivo della Lega Pro, colpiti dalla scomparsa di Mario Macalli ex presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico, si stringono al dolore della famiglia a cui esprimono le più sentite condoglianze.


“Mario è nella storia della Lega Pro e del calcio italiano, con lui ho condiviso la passione per il professionismo di base e ho apprezzato, anche quando avevamo idee e visioni diverse, la sua onestà intellettuale”: il Presidente della FIGC Gabriele Gravina, ricorda così l’ex Presidente della Lega Pro Mario Macalli, scomparso oggi.

Al dolore per la scomparsa di Mario Macalli si unisce la Fondazione Artemio Franchi.


Macalli, nato a Milano il 19 marzo del 1937, aveva iniziato l'attività di dirigente sportivo nel 1962, ricoprendo il ruolo di vicepresidente del Pergocrema. Da lì, una lunga attività all’interno dei quadri della Lega Nazionale Serie C, della quale era diventato Vice Presidente nel 1986 e poi Presidente nel 1997 e per cinque mandati fino al 2015. Sotto la sua guida, è stata avviata la riforma che ha trasformato l'organo in Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) e gli allora due campionati di C1 e C2 in Prima e Seconda Divisione.

Dal 2009 al 2012, inoltre, è stato vice presidente della FIGC.


Foto: figc.it



12 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti