• Maurizio Fanciullacci

Numeri record: oltre 90 giocatori a S. Vincenzo alla gara di Bocce paralimpiche “11° BocciHabile”

FIRENZE - Numeri da record per il Trofeo BocciHabile, la classica gara regionale di Bocce paralimpiche, la cui undicesima edizione è andata in scena al Bocciodromo Comunale di San Vincenzo mercoledì 18 maggio. Ad organizzarla sono stati l’Associazione La Provvidenza di Piombino, la Bocciofila San Vincenzo e FIB Federazione Italiana Bocce Toscana, che l’ha inserita nel proprio circuito di gare paralimpiche. 91 dunque i boccisti con disabilità intellettivo relazionale giunti da tutta la Toscana per contendersi il BocciHabile 2022 nelle specialità squadre, individuale e coppia. Si tratta dell’edizione più partecipata di sempre, e della gara di bocce paralimpiche DIR con il maggior numero di giocatori in assoluto. Foltissima la rappresentanza della zona costiera della Valdicornia con i 20 giunti da Rosignano con la divisa dell’ASD Efesto, i 12 della Piombinese-La Provvidenza, i 12 esordienti della Bocciofila Valdicornia di Venturina e gli 8 rappresentanti di San Vincenzo. Il Circolo Bocciofilo Grossetano ha poi schierato 7 giocatori, la storica società ASHA Pisa di Pontedera ne ha messi in campo 5, mentre in 18 sono giunti dal pistoiese con la divisa di Pieve a Nievole. Seconda apparizione nel circuito per i 6 di Sinergy Anffas Prato, mentre esordio assoluto per la Scandiccese con 3 giocatori.


“Sono numeri incredibili, che hanno superato ogni più rosea previsione” dichiara il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti. “Il lavoro di FIB e soprattutto delle società bocciofile del territorio è ripagato dall’adesione a queste manifestazioni. In Toscana abbiamo 230 bocciofili paralimpici tesserati e regolarmente praticanti e nuove realtà sono appena partite o stanno partendo. A seguito di un lungo percorso promozionale la sinergia con associazioni, centri diurni e aziende sanitarie sul territorio sta portando a risultati eccezionali anche sotto il profilo sportivo” conclude Gosti. “Da anni organizziamo BocciHabile per riunire il maggior numero di realtà che praticano le bocce paralimpiche e dopo due anni di stop vedere il bocciodromo pieno ci dà grande soddisfazione” afferma Giovanni Basso, presidente dell’Associazione La Provvidenza di Piombino capofila dell’organizzazione. “Abbiamo messo in moto da tempo la macchina organizzativa, che ha coinvolto oltre 200 persone tra giocatori, accompagnatori, pubblico, staff organizzativo e volontari e il risultato è stato eccezionale. Ringrazio l’amministrazione comunale di San Vincenzo, la Bocciofila di San Vincenzo e tutte quelle del territorio, i volontari, l’Associazione Comunque Giovani, Federbocce Toscana che riveste di valore sportivo e sociale tutto quel che facciamo” termina un visibilmente entusiasta Basso. “Il Bocciodromo di San Vincenzo e la ASD Bocciofila San Vincenzo si dimostrano ancora una volta ospitali e aperti: questa manifestazione ci riempie di orgoglio” dichiara il Presidente della ASD Bocciofila San Vincenzo Ivano Giannini, che prosegue: “La nostra funzione sociale è pienamente riconosciuta, diamo valore al nostro ruolo mettendoci al servizio della cittadinanza con tutto il nostro corpo sociale, le nostre forze e il nostro entusiasmo”.


La mattina si sono svolte le qualifiche per la prova a squadre del pomeriggio, sotto la guida del Consigliere FIB Toscana Simone Mocarelli, del Coordinatore Staff Promo FIB Toscana Armando Martini e del tecnico coordinatore della manifestazione Claudio Costagli. Tutti i partecipanti si sono cimentati in giochi ed esercitazioni sui gesti tecnici della disciplina Bocce: i punteggi realizzati sono valsi sia per guadagnare l’accesso alla gara a coppie del pomeriggio, che per determinare le classifiche individuali per categoria e di squadra.


Il pomeriggio, sotto la direzione del sig. Tiberio Baccellini si è svolta la gara con le 16 coppie qualificate, mentre gli altri giocatori hanno proseguito con le esercitazioni sui campi esterni. Le 16 sono state inserite in un tabellone, affrontandosi in partite ad eliminazione della durata di 4 giocate. Tra l’entusiasmo di un pubblico mai così caldo, i giocatori hanno sfoderato ottime prestazioni, dimostrando una crescita apprezzabile anche sotto il profilo tecnico e sportivo.

La prova individuale categoria A è stata vinta da Alberto Borghesi dell’ASHA Pisa, mentre la medaglia d’argento è andata ad Antonio Argenziano della Piombinese. Quella di cat. B è stata appannaggio di Mirco Fabbri dell’Efesto, primo davanti a Roberto Colombo di Pieve a Nievole. Il vincitore per la cat. C è stato Antonio Massei dell’ASHA Pisa, al secondo posto la brava Gaia Brizzi del C.B. Grossetano. Tra le ragazze di cat. A successo per Maica Marchetti della Piombinese, mentre al secondo posto è arrivata Carla Ceccarelli dell’Efesto.

L’11° Trofeo BocciHabile a squadre è andato all’Efesto Rosignano, secondo posto per la Piombinese-Associazione La Provvidenza, mentre al terzo si è classificata la Bocciofila Pieve a Nievole.


Il torneo a coppie è stato vinto da Nico Lecci e Massimo Brogi di ASHA Pisa, che hanno allungato su Maica Marchetti e Antonio Argenziano della Piombinese solo alla quarta e ultima giocata, aggiudicandosi l’11° BocciHabile col punteggio di 5-2.

I ragazzi sono stati salutati dal Sindaco del Comune di San Vincenzo Paolo Riccucci e del Consigliere con delega allo sport e all’associazionismo Pietro Petri che hanno dichiarato: “L’amministrazione comunale ha sostenuto con entusiasmo questa manifestazione, consapevole della forza e del valore di chi la ha organizzata, la Bocciofila San Vincenzo, l’Associazione La Provvidenza, la Federbocce Toscana. Ci aspettavamo un bell’ambiente, ce lo siamo trovato eccezionale, con un’atmosfera in cui si percepiscono il divertimento e l’empatia e in cui si notano a occhio nudo i benefici che le bocce portano alle persone con disabilità in termini di coordinazione oculo-manuale, di socialità, di consapevolezza di sè”.

Il momento delle premiazioni è stato altrettanto partecipato: a consegnare coppe e medaglie per tutti sono stati la Vicesindaca di San Vincenzo Tamara Mengozzi, il Presidente di San Vincenzo Ivano Giannini, il Presidente de La Provvidenza Giovanni Basso, il Vicepresidente di FIB Toscana Paolo Gherardi.


TESTO E FOTO: Comunicazione FIB Toscana

1 visualizzazione0 commenti