• Marco Massetani

Olimpiadi: Detti delude, bene gli staffettisti toscani del nuoto


Aveva vinto due medaglie cinque anni fa, all'Olimpiade di Rio. Due bronzi. Il primo nei 400 m. sl, il secondo nei 1500. Ma stavolta per Gabriele Detti, 26enne livornese, nipote di Stefano Morini (lo zio-mentore che lo segue da sempre) il podio di Tokyo è rimasto un miraggio.

Dopo la delusione nei 400 metri (solo sesto nella finale), Detti non è riuscito oggi a superare le batterie degli 800 m. specialità che in passato lo ha consacrato campione del mondo 2017 a Bupadest e argento continentale a Londra 2016, cbiudendo la gara con il dodicesimo tempo.

Complice l'infezione da Covid patita sul finire dello scorso anno e il ritardo nella preperazione invernale. l'allievo di Morini non si presentava certo ai Giochi giapponesi nelle condizioni migliori, e la conferma è arrivata anche dalla vasca dell'Acquatic Tokyo Centre.

"Sono stanchissimo, c'e' poco da dire - ha detto il livornese a fine gara ai microfono della Rai - Ho fatto una fatica abominevole fin dal primo metro. Una gara in linea con questi ultimi 2 anni, ora pensiamo all'ultima fatica con le gare di Roma, poi un po' di vacanza e da settembre si ricomincia a testa bassa per preparare gli appuntamenti del prossimo anno. Capita che a volte le cose non vanno bene, domani saro' sugli spalti a tifare per Greg (Paltrinieri, ndr)".

Il nuoto regala comunque soddisfazioni alla Toscana perchè dopo l'exploit di lunedì del fiorentino, allievo Rari Nantes, Lorenzo Zazzeri (argento con la staffetta 4x100 stile libero: primo podio azzurro nella storia dei Giochi in questa specialità), oggi anche la 4x200 stile libero del sancascianese Filippo Megli ha dominato la propria batteria accedendo alla finale con il terzo miglior tempo, dietro a Gran Bretagna e Australia.

Dalla piscina al nuoto in acque libere, c'è grande attesa per la gara di Rachele Bruni nella 10 km, in programma mercoledì 4 agosto. L'atleta di Comeana è stata argento cinque anni fa a Rio.


Marco Massetani


3 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti