• Francesca Perna

Paraciclismo, Italia inarrestabile

L’Italia del paraciclismo si conferma tra le eccellenze mondiali, una realtà fatta di tanti campioni e di tanta voglia di vincere. Lo hanno dimostrato anche in Belgio per la Coppa del Mondo di paraciclismo di Ostenda. Gli azzurri tornano a casa con nove medaglie d’oro, cinque d’argento, dieci di bronzo e secondo posto in classifica generale alle spalle dell’Olanda.

Un successo atteso, cercato, ma mai dato per scontato. I campioni paralimpici hanno fatto parlare di sé fin dalle prime fasi della Coppa del Mondo. La competizione di Ostenda si era aperta, infatti, con i successi, nelle gare a cronometro, di Francesca Porcellato, (WH3), Luisa Pasini (WH1) e Roberta Amadeo (WH2). Sempre in campo femminile, bronzo per Katia Aere (WH5) davanti all'altra azzurra Ana Maria Vitelariu. Tre le medaglie d’argento dal settore maschile, con i secondi posti di Giorgio Farroni (MT1), Paolo Cecchetto (MH3) e Fabrizio Cornegliani (MH1).

Le medaglie non si sono fatte attendere nemmeno nella seconda giornata di gare che si sono chiuse con due i bronzi, due terzi posti che portano la firma di coppia Ivano Pizzi e Riccardo Panizza nella cronometro MB e Claudia Cretti, in quella WC4.

Pioggia di medaglie anche nella terza giornata, che ha regalato i trionfi nelle prove su strada a Giorgio Farroni (MT1), Luisa Pasini (WH1), Roberta Amadeo (WH2) e Francesca Porcellato (WH3). Un bottino di medaglie che si è arricchito ulteriormente grazie all'argento di Fabrizio Cornegliani (MH1) e ai bronzi di Katia Aere (WH5) e Paolo Cecchetto (MH3).

L'ultima giornata di gare si è chiusa con due medaglie d'oro, una d'argento e due di bronzo. Sul gradino più alto del podio, nelle prove su strada, sono saliti Michele Pittacolo (MC4), in volata sul francese Michael Carlier e il colombiano Diego German Duenas Gomez, e Fabio Anobile (MC3) davanti a Stijn Boersma e Mathias Schindler. Medaglie anche per Claudia Cretti, argento nella WC4, per Eleonora Mele, terza nella WC5, e per Giancarlo Masini, terzo nella MC1.

0 visualizzazioni0 commenti