• mmassetani

Tennisti toscani ko nei primi turni del Master 1000 di Roma

La terra rossa del Foro Italico rimane indigesta a Martina Trevisan e Lorenzo Musetti, i due tennisti toscani inseriti grazie a una wild card nel main draw degli Internazionali d'Italia.

La 27enne fiorentina Martina Trevisan, cresciuta sotto la guida del tecnico Matteo Catarsi sui campi di Santa Croce sull'Arno (Pisa) ed esplosa lo scorso ottobre con i quarti di finale raggiunti nello Slam parigino del Roland Garros, ha confermato di attraversare un momento delicato e la conferma arriva dalla 12 sconfitta in 14 match disputati in questo 2021. Al primo turno del Master 100 di Roma, dove per la prima volta si presentava nel tabellone principale, la Trevisan (n. 97 al Mondo) si è inchinata alla kazaka Yarolslava Shvedova, n. 665 WTA e arrivata a Roma con il ranking protetto per la recente maternità. Dopo aver agilmente conquistato il primo set senza lasciare un solo game all'avversaria, la tennista toscana ha subito la lenta reazione della Shvedova, smarrendo incredibilmente lucidità e profondità di colpi. I troppi errori dela Trevisan hanno permesso alla giocatrice kazaka, apparsa ancora lontana dalla forma migliore, di conquistare comunque al tie-break sia la seconda che la terza partita (0-6,7-6, 7-6 lo score finale per la Shvedova).

In campo maschile, si è fermata al secondo turno la corsa del carrarino Lorenzo Musetti, con i suoi 19 anni il più giovane tennista in campo agli Internazonali d'Italia dove nel 2020 sconfisse i due ex top 10 Wawrinka e Nishikori. Dopo aver superato all'esordio il polacco Hubert Hurkacz vincitore di Miami (e costretto al ritiro dopo 49 minuti, comunque sotto nel punteggio: 4-6, 0-2), al secondo turno Musetti si è arreso con un doppio 6-4 allo statunitense Reilly Opelka soffrendo il servizio potentissimo e il gioco molto aggressivo dell'avversario. Rimane comunque straordinario il cammino del tennista di Carrara in questo 2021 che lo ha visto entrare nei top-100 mondiali con le due finali conquistate nei challengher di Antalya e Biella e soprattutto con la semifinale raggiunta ad Acapulco e il terzo turno al Master 1000 di Miami.

0 visualizzazioni0 commenti